E’ il giorno di “Black Russian”

nullCi siamo. Tra pochi minuti inizia ufficialmente il Salone Internazionale del Libro di Torino, il che segna anche il mio debutto come autore. Pochi, semplici dettagli se passate da Lingotto: nello stand A 33, quello della Sogno Edizioni, troverete la copertina rossa e nera di “Black Russian”.
Andiamo oltre.
Stamattina mi sono svegliato assonnato, perché me ne sono andato lungamente a zonzo per la Torino by night e a dire il vero non è stata una grande idea.
Davanti ad una tazza di caffè latte, Barbara, l’ospite che vuole aprire una libreria, mi ha chiesto se mi sentissi emozionato e io le ho risposto di no (quanto mentivo?). Lei ha sorriso e mi ha detto: “caspita, io lo sarei! Cioè… se avessi scritto un mio libro e potessi vederlo in vendita al Salone… se vedessi che esiste insomma, lo sarei”.
La cosa di cui invece sono senza dubbio contentissimo, è che il Salone sarà l’occasione per rivedere alcuni amici. Stasera sarà la volta di Nadia, mentre sabato, un’allegra brigata di liguri sbarcherà a Porta Nuova per sostenere il fieresco esordio di “Black Russian”.
Pochi lo sanno, ma sul levante ligure ho già un fans club con un numero crescente di iscritti: sono già arrivati a due… 😀

Annunci