O’ Governatore a Torino

niSono quasi le 18 e io sto andando in piazza Castello per incontrare Antonio Bassolino.  O’ Governatore è a Torino per presentare alla libreria Coop il suo “Napoli Italia”, un libro con cui vuole togliersi qualche sassolino dalla scarpa. Non nascondo di essere piuttosto curioso di sentire ciò che dirà.
La storia politica di Bassolino è fatta di alti e bassi incredibili. E’ stato considerato per un po’ il paladino del rinascimento napoletano, e successivamente il primo imputato per tutti i mali che affliggono la Campania.  Prima un esempio di come il centrosinistra può stravincere le elezioni (il “metodo Bassolino”…), dopo un sinonimo di cattiva amministrazione.
L’ultima volta che l’ho visto è stato a Roma, qualche anno fa, prima che lo scandalo dei rifiuti a Napoli travolgesse lui e la sua giunta. Lo ricordo mentre sorseggiava un caffè in un bar di via dei Portoghesi: alto, carismatico, con un cappotto color cammello. Sembrava il Don Rafaé di De Andrè. E per qualcuno, forse,  lo era davvero.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Blogdiario, Libri e narrativa e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.