Renzi tira la volata a Chiamparino (Pagina)

Rieccolo. Dopo sette mesi, Matteo Renzi torna sotto la Mole. Lo avevamo lasciato lo scorso 14 settembre sul palco della Festa Democratica di piazza d’Armi, quando era solo il sindaco di Firenze e uno dei candidati alla leadership del PD, lo ritroviamo segretario nazionale e presidente del Consiglio dei ministri.
Renzi sarà domani a Torino per aprire la campagna elettorale del Partito Democratico per le elezioni europee e amministrative con una grande manifestazione nazionale che si terrà al Palaolimpico di corso Sebastopoli a partire dalle 10,30.
Non è un caso, forse, che il Rottamatore abbia scelto l’impianto torinese come prima tappa del suo tour elettorale in giro per l’Italia. Il Palaolimpico ha rappresentato un vero portafortuna per Renzi. Proprio lì infatti, nell’ottobre del 2012, aveva lanciato la sua candidatura “anti-nomenklatura” alle primarie del PD, iniziando la sua inarrestabile ascesa. L’8 dicembre 2013, Renzi ha vinto le primarie e, dopo aver detronizzato il compagno di partito Enrico Letta, il 16 febbraio 2014 è diventato il più giovane capo del governo di sempre. Ora il suo obiettivo è quello di venire a Torino per sostenere la candidatura a presidente del Piemonte di Sergio Chiamparino.

All’iniziativa organizzata dal PD torinese parteciperanno oltre trecento candidati sindaci provenienti da tutta Italia e saranno presenti le cinque capolista del PD alle elezioni europee: Alessia Mosca, Alessandra Moretti, Simona Bonafè, Pina Picierno e Caterina Chinnici. Interverranno inoltre anche il sindaco di Torino Fassino e il segretario regionale del PD piemontese Gariglio.
La riconquista della Regione dopo i quattro anni di governo del centro-destra di Roberto Cota, almeno in apparenza, sembra un traguardo alla portata di Chiamparino, soprattutto alla luce delle fratture ancora presenti nello schieramento avversario. Forza Italia ha annunciato solo pochi giorni fa di aver trovato l’intesa con la Lega Nord su Gilberto Pichetto quale candidato governatore, mentre il partito di Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia, è intenzionato a sostenere Guido Crosetto.
Le ambizioni del centro-sinistra dovranno però fare i conti con quelle dei Cinque Stelle. Battagliero come sempre, il Movimento di Grillo e Casaleggio sarà anch’esso in piazza domani per presentare il proprio candidato, Davide Bono. In questo caso l’appuntamento è fissato in piazza Castello per le 15. Saranno presenti molti esponenti grillini, tra cui i consiglieri comunali Vittorio Bertola e Chiara Appendino ed i parlamentari Alessandro Di Battista e Ivan Della Valle. In quella che si preannuncia come una vera sfida a distanza con il partito di Renzi non ci sarà Beppe Grillo, che arriverà a Torino giovedì il 17 aprile.

 – Pagina, 12/04/2014

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Politica, Torino e Piemonte e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.